Dantedì: il canto di Ulisse (Inferno XXVI)

Il Liceo Linguistico "Cesare Battisti" di Lovere aderisce all'iniziativa Dantedì, giornata di orgoglio nazionale per celebrare il Sommo Poeta.

In un momento infatti così difficile per l’intera società italiana, l’Associazione degli Italianisti, con la sua Sezione Didattica (Adi-SD) e il suo Gruppo Dante, propone che in tutte le scuole secondarie superiori, attraverso collegamenti online, si legga e si commenti alle 12.15 del 25 marzo il canto XXVI dell’Inferno, e in particolare il discorso di Ulisse.

L’iniziativa, inaugurando il Dantedì che, come stabilito con decreto legge, celebrerà Dante tutti gli anni il 25 marzo (ufficialmente dal 2021), consentirà di unire idealmente studenti di tutta la nazione. Le parole di Ulisse, l’invito a seguire “virtude e canoscenza”, richiamate anche da Primo Levi in Se questo è un uomo, assumono particolare significato in questo momento e mostrano il potere della letteratura di parlare nel tempo a sempre nuove generazioni.

Sarà un modo, come sottolinea Paolo Di Stefano, per «unire idealmente studenti di tutta la nazione» e di far riflettere sulle parole di Ulisse: le stesse che diedero a Primo Levi la forza di resistere nel lager di Auschwitz. Senza fare paragoni che non avrebbero alcun senso e rischierebbero il ridicolo (la nostra «reclusione» non ha nulla di concentrazionario e persecutorio, anzi).

Per maggiori informazioni, si legga il file qui indicato

 https://cspace.spaggiari.eu/pub/BGCN0001/danteDiStefanoLettura15mar2020.pdf

Il Referente dell'iniziativa

Prof. Matteo Zenoni

Un bilancio dell'iniziativa è sul Blog FebbredaConvitto

https://febbredaconvitto.wordpress.com/2020/03/26/dantedi-numero-zero/

 

Pubblicata il 20 marzo 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.