Materiale informativo

Parole O_StiliLe parole devono essere utilizzate in modo consapevole sia nella vita reale che in Rete. Infatti, le parole, se usate male, possono ferire, ingannare, emarginare. L’associazione Parole O_Stili ha stilato il Manifesto della comunicazione non ostile che raccoglie 10 regole che servono per creare una Rete rispettosa e civile perché “le parole sono importanti”. 
 
 
Generazioni ConnesseIl progetto Generazioni Connesse mette a disposizione sul proprio sito internet materiale informativo riguardante il fenomeno del cyberbullismo e dell’uso consapevole della Rete. Il materiale è rivolto a ragazzi, famiglie e insegnanti. Da vedere la serie SuperErrori. Il progetto è coordinato dal MIUR, in partenariato col Ministero dell’Interno-Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Università degli Studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Cooperativa E.D.I. e Movimento Difesa del Cittadino, Agenzia Dire.
 
 
Telefono AzzurroTelefono Azzurro mette a disposizione materiali adatti a ogni fascia di età utili per capire e affrontare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo.
 
 
 
 

Piattaforma cyberbullismo LombrdiaBullismo e Cyberbullismo (www.cyberbullismolombardia.it/) è la piattaforma progettata dallUfficio Scolastico per la Lombardia che, nell’ambito della prima Convenzione sottoscritta con Regione Lombardia prot. MIUR n. 15015 del 05.07.2017 - a seguito della approvazione della legge regionale 7 febbraio 2017, n. 1 “Disciplina degli interventi regionali in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e del cyber bullismo”. Questa piattaforma è nata per fornire alle scuole della Lombardia uno spazio nel quale raccogliere i materiali più significativi utilizzati, sperimentati e prodotti dalle istituzioni scolastiche e per rendere visibili le iniziative promosse dalla comunità scolastica e dalle realtà che si occupano, a vario titolo, di bullismo e cyberbullismo in Lombardia. La piattaforma è coordinata da un gruppo di lavoro costituito da tutti i referenti del bullismo/cyberbullismo degli Uffici scolastici territoriali, coordinati dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

 

In fondo alla pagina è disponibile il materiale condiviso nel 2019 dalla Dott.ssa Zandonai Celestina e dalla Dott.ssa Martinelli Chiara dopo l'incontro "Non sei grande se hai bisogno di farlo sentire piccolo!" a cui hanno partecipato i genitori degli alunni della scuola primaria (classi quinte) e della scuola secondaria di secondo grado.

 

Non rimanere indifferente, segnala!

Se sei vittima di bullismo o cyberbullismo, o sei a conoscenza di episodi di bullismo o cyberbullismo che coinvolgono dei tuoi compagni di scuola, non restare solo, non rimanere indifferente, segnala!
 
Rivolgiti al coordinatore della tua classe, al referente d’istituto per il bullismo e il cyberbullismo o al Dirigente Scolastico.
 
 
YouPolLa Polizia di Stato ha creato l’app YouPol dove puoi segnalare fatti legati al bullismo, al cyberbullismo e allo spaccio. 
 
 
 
Giovani ambasciatori contro il bullismo e il cyberbullismoGiovani ambasciatori contro il bullismo è un'app del progetto Giovani ambasciatori contro il bullismo e il cyberbullismo per un web sicuro e ti offre la possibilità di accedere direttamente a pagine di informazione sul fenomeno, al quiz interattivo, al video di sensibilizzazione con consigli utili per ragazzi, genitori e docenti e alla sezione dedicata dove potrai inviare la tua segnalazione che verrà gestita dalla Task force del MOIGE.
 
 
CO.RE.COMIl Comitato Regionale per le Comunicazioni (CO.RE.COM) mette a disposizione degli utenti della Rete le proprie competenze in materia di privacy e utilizzo della Rete. In particolare, il CO.RE.COM, attraverso lo Sportello Help Web-Reputation Giovani, aiuta i ragazzi e le famiglie coinvolte in casi di cyberbullismo. 
 
 

helpline telefono azzurroLa linea di ascolto 1.96.96  e la chat di Telefono Azzurro accolgono qualsiasi richiesta di ascolto e di aiuto da parte di bambini/e e ragazzi/e fino ai 18 anni o di adulti che intendono confrontarsi su situazioni di disagio/pericolo in cui si trova un minorenne. Il servizio di helpline è riservato, gratuito e sicuro, dedicato ai giovani o ai loro familiari che possono chattare, inviare e-mail o parlare al telefono con professionisti qualificati relativamente a dubbi, domande o problemi legati all'uso delle nuove tecnologie digitali e alla sicurezza online. Le informazioni personali sono strettamente riservate e non vengono condivise con altri senza espressa autorizzazione, tranne nei casi previsti per legge, ovvero nel caso in cui il bambino/adolescente sia in una situazione di grave pericolo. La Helpline 1.96.96 è attiva 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno; la chat dal lunedì al venerdì (8-22) e sabato/domenica (8-20).

 

Iniziative

Anno scolastico 2020/2021
  
Settembre 2020
Liceo Linguistico All'interno del progetto accoglienza, le classi prime hanno affrontato il tema dell'uso cosapevole della rete e del cyberbullismo con il prof. Maifredini.
 
 
 
 
Prof.ssa Elena Zaninoni
Referente d’istituto per il bullismo e il cyberbullismo

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.